Monitoraggio Territoriale Aereo

SCARICA BROCHURE

Gestione, Controllo, Sicurezza

Monitorare un’area territoriale dall’alto utilizzando una pianificazione ottimizzata permette di risparmiare tempo, denaro ed energia in tutte le operazioni di Gestione, Controllo e Sicurezza. Generando e aggiornando modelli bi-tridimensionali si possono documentare variazioni, criticità e intervenire con tempestività.

Oggi il territorio è documentato senza un metodo sistematico per via di strumentazioni troppo onerose come l’utilizzo di elicotteri e aerei e camere di grande formato adatte a quote elevate sebbene l’area da rilevare sia magari lineare come il corso di un fiume o comunque poco estesa come movimenti franosi.

GLOBI Hi-Tech Srl propone un sistema di rilievo economico, versatile e ripetibile, che registri regolarmente lo stato del territorio a cadenza regolare o con interventi una tantum mediante aeromobili a pilotaggio remoto e la migliore sensoristica oggi disponibile dal fotografico, al multispettrale al termico

Un modello 3D temporale viene generato con i dati raccolti e  semanticamente valutato confrontandolo col piano dei lavori, rendendo possibile la rilevazione di deviazioni significative. Il post-processing permette di sovrapporre esattamente i piani di lavoro sulle immagini acquisite distinguendo le strutture permanenti e ciò che è apparecchiatura di cantiere quali gru o furgoni. I committenti della costruzione possono così continuamente adattare la loro pianificazione alle esigenze attuali.

Il caso studio: Stabbia (LI)

Svolgimento Operativo

Le riprese sono state pianificate di concerto col committente in previsione di rilievi a cadenza regolare per monitoraggio dello stato di fatto e delle evoluzioni territoriali lungo un’asta fluviale di circa 6km. Programmare lo stesso rilievo in momenti diversi e sullo stesso piano di volo comporta un risparmio nelle attività di controllo e sicurezza del sito con conseguente riduzione dei costi.

Valore Aggiunto

Il sorvolo aereo da SAPR (sistema aeromobile a pilotaggio remoto) ha garantito uno strumento rapido ed efficace per la sicurezza e la pianificazione delle attività di prevenzione dei fenomeni di dissesto idrogeologico. Sono state realizzate mappature con risoluzione al suolo centimetrica e creati sistemi informativi geografici ad hoc a supporto della gestione e della messa in sicurezza degli argini. Il costo per questo tipo di servizio è inferiore rispetto ad altri strumenti di rilievo aereo anche di un ordine di grandezza.

Documentazione

Operazioni di sorvolo periodiche e sistematiche permettono di generare una documentazione più consistente e affidabile, utile per monitoraggi a medio termine. Documentazione continua e confrontabile facilmente con strumenti GIS da parte del committente garantisce una gestione più efficiente del territorio ed il miglior strumento di prevenzione.

 

stabbia2

Il Monitoraggio Sistematico del territorio

Il monitoraggio sistematico del territorio permette la comparazione di due o più mosaici aerei dello stesso  sito e con medesimo piano di volo (angolo di ripresa, risoluzione al suolo, altezza di volo etc.) per ottenere modelli del sito fotografici altimetrici (e multispettrali) differenti tra loro solo per la variabile temporale. Le variazioni, valutate ed interpretate descrivono e quantificano inequivocabilmente i cambiamenti in atto. La chiave del prodotto è la rigorosità e la customizzazione sulle reali esigenze, non a caso si utilizzano stazioni a terra Gps ed operatori specializzati a stretto contatto col committente.

1. Il primo step è l’acquisizione rigorosa di dati aerei a cadenza regolare del sito, il post processing fotogrammetrico e la registrazione a terra con punti di controllo.

2. Segue la validazione dei modelli realizzati mediante algoritmi di Image Correlation che sovrappongono i mosaici ottenuti in tempi diversi pixel by pixel. Il valore di confidenza indica la correttezza del rilievo e il passaggio alla fase successiva.

3. il terzo step è la Change Detection in cui si analizzano in dettaglio le variazione tra i modelli al tempo T0 e T1, determinando le corrispondenze mancanti quali presenza/assenza di strutture, variazioni dimensionali etc

4. L’analisi successiva entra nello specifico delle variazioni, prendendo in considerazione per ogni modifica di interesse più scene di ripresa, più sorgenti, più elementi in generale, come i modelli del terreno oltre alla radiometria.

5. L’ultimo step è definito Site Model Updating, le variazioni di interesse vettorializzate ed inserite nel nuovo modello.

Gestione del rischio idrogeologico e alluvionale

La fitta maglia di punti consente un’accurata modellazione dei pendii, degli alvei fluviali e dei bacini montani, nonché delle aree golenali e di tutti gli elementi esposti a rischio idrogeologico e/o alluvionale. Il rilievo fotogrammetrico associato a contestuale dato multispettrale permette di monitorare l’evoluzione dei corpi di frana attivi valutando la progressiva entità e direzione degli spostamenti e quindi le reali condizioni del rischio. Il confronto multi temporale tra DTM acquisiti in periodi differenti consente di identificare le aree soggette ad abbassamento o sollevamento e di stimare la velocità delle deformazioni verticali, rappresentando la tecnologia di monitoraggio più idonea nel caso di estesi fenomeni gravitativi lenti di tipo attivo.

SCARICA BROCHURE
CONTATTACI

Sede legale e operativa

GLOBI Hi-Tech

Corso Aurelio Saffi 7/3
Genova
Italia

info@globi.com

Sede Operativa Sardegna
S.P. 55 Porto Conte/Capo Caccia, km. 8,400
Località Tramariglio
07041 Alghero (SS)

Sede Operativa Trentino Alto Adige
Via Siemens, 19
39100 Bolzano (BZ)

CONTATTACI

Nome *

Email *

Azienda *

Oggetto

Messaggio